La morte

La morte

di Wulf Sörensen

Freund Hein, ovvero "amico Hein", è l'espressione che in Germania veniva data alla morte, per personificarla. Ed è enfatizzando al massimo il concetto di "amico" che Wulf Sörensen scrive questo Freund Hein, questo suo libro dedicato alla morte; una morte che è assolutamente lontana e distante dal senso di angoscia e terrore che genera solitamente questa parola. A differenza della visione cristiana, egli non vede questo passaggio verso l'al di là del mondo sensibile come una fine definitiva del singolo sulla terra, come un suo "non esistere più" nel mondo dei vivi, bensì come una prosecuzione della vita del deceduto - anche se sotto altra forma (e stavolta eterna) - nella comunità terrena dei vivi suoi discendenti. Al punto tale che Freund Hein diventa per lui il benevolo e radioso "principe della vita".