Il giardino di Allah. Storia della necropoli musulmana del Cairo

Il giardino di Allah. Storia della necropoli musulmana del Cairo

di Anna Tozzi di Marco

Il luogo destinato ai morti, il sepolcreto, rispecchia l'interezza della cultura del gruppo umano che lo ha concepito, registrando fedelmente non solo l'ideologia della morte, ma anche le sue strutture sociali, economiche, politiche, religiose. In tal senso l'Egitto rappresenta forse il paese dove la credenza nell'immortalità si è espressa nella maniera più significativa, attraverso la monumentalità e la bellezza della sua necropoli. Questa eredità culturale e spirituale permea la tradizione ortodossa dell'Islam. La fusione di queste culture si estrinseca nelle necropoli contemporanee egiziane ma soprattutto nel modus vivendi dei locali riguardo lo spazio sepolcrale, tra cui la Città dei morti del Cairo, unica al mondo, ne è l'esempio più emblematico.

  • Editore: Ananke
  • Categorie: Società
  • Edizione: 2008
  • Collana: Abadir
  • Ean: 9788873252573
  • Pagine: 143 p., ill.
  • In Commercio Dal: 10/07/2008