De senectute e altri scritti autobiografici

De senectute e altri scritti autobiografici

di Norberto Bobbio

"Il vecchio vive di ricordi e per i ricordi, ma la sua memoria si affievolisce di giorno in giorno.

Il tempo della memoria procede all'inverso di quello reale: tanto più vivi i ricordi che affiorano nella reminiscenza quanto più lontani nel tempo degli eventi. Ma sai anche che ciò che è rimasto, o sei riuscito a scavare in quel pozzo senza fondo, non è che un'infinitesima parte della storia della tua vita." (Norberto Bobbio).