La febbre

La febbre

di Francesca Genti

Mentre animali mutanti e famelici si aggirano tra le macerie di un mondo senza speranze, tre amici vagano allo sbando, senza meta. Il piccolo gruppo è composto da uno scrittore, da un body artist e da un astrologo, tra i pochi coraggiosi in grado di muoversi in una città completamente in mano a squadre di poliziotti aiutati da ferocissimi cani-babbuino.

I tre amici non hanno più niente da perdere: è questione di ore e saranno certamente catturati, torturati e uccisi. Proprio per questo motivo, in una situazione prossima all'Apocalisse, trascorrono le loro ultime ore di vita in preda a una frenetica euforia e all'insegna di un totale nichilismo. Sfidando ogni pericolo, passano il tempo a fare il bagno nel mare di catrame che lambisce i pochi edifici rimasti in piedi, compiono rapine e atti vandalici all'interno di un mastodontico centro commerciale e banchettano con le verdure transgeniche raccolte in orti irrigati grazie alle acque di un fiume giallo cromo. Ma soprattutto, in un estremo sussulto di vitalità, fronteggiano lo spettro dell'amore e accarezzano il sogno di accoppiarsi per dare un futuro alla specie degli uomini liberi.