Eva, ti amo. Giacomo

Eva, ti amo. Giacomo

di Angelo Petrosino

Giacomo ha poco più di dieci anni e vive da solo con una madre troppo ossessiva. Tanto Giacomo è timido e chiuso, quanto Eva, una ragazzina vicina di piano, è disinvolta, sicura ed estroversa. Eva e Giacomo diventano amici. Alcune esperienze vissute insieme lontano dalle rispettive famiglie renderanno Giacomo sempre più sicuro di sé. Ma è Eva, soprattutto, che esercita nei suoi confronti una funzione psicologicamente liberatoria.

Eva, insomma si dedicherà con brio e vivacità a educare sentimentalmente il compagno. La vicenda di Giacomo è la vicenda dei bambini senza padri, ma anche quella delle ragazze e delle donne che si rendono libere e autonome, ora per scelta, ora per necessità.