Razza di deficienti. Requiem per una grande civiltà verso un misero epilogo

Razza di deficienti. Requiem per una grande civiltà verso un misero epilogo

di Antonello Chichiricco

"Le materie trattate sono di estrema attualità e ruotano intorno a un centro radiante costituito da società, organi d'informazione, politica, religione, economia, ambiente. I temi sviluppati presentano riferimenti storici, antropologici e sociopsicologici, e si intrecciano con varie branche complementari quali costume, spettacolo, tecnologia, arte, cultura. Il taglio è analitico, laico-spiritualista, antimilitarista, dai forti accenti critici resi con una miscela di linguaggio variegato, secondo i casi ironico, emotivo, fantasioso, indignato, dissacrante, che non nega un costante filantropico anarchismo idealista/pacifista di riferimento a favore di un nuovo umanesimo culturale che si riconosca universale e assonante in tutti gli angoli del mondo nei valori etici, nella partecipazione, nell'afflato più alto di un'unica affratellante condivisione, di un autentico comune sentire contro ogni aberrante omologazione".