Antropologia e filosofia in Edith Stein

Antropologia e filosofia in Edith Stein

di Flora Piacquadio

Questo articolato studio offre una visione generale dell'antropologia steiniana, attraverso un'analisi puntuale di quelle opere della studiosa che, più di altre, seguono un discorso e un disegno antropologico. In particolare, oggetto di discussione del saggio sono alcuni testi chiave: "Il problema dell'empatia", "La struttura della persona umana" e "Natura Persona Mistica", fino ad arrivare a "Essere finito e essere eterno", uno dei capolavori della Stein. Lo scopo è quello di gettare luce su una prospettiva filosofico-teologica, talora ingiustamente sottovalutata, che illustra con rara acutezza il legame possibile tra la finitezza e l'eternità, nel tentativo drammatico e affascinante ad un tempo di rintracciare nel finito stesso le forme del dispiegamento di Dio.